10 ott 2018 – Entro tre settimane il governo deve dare una risposta sul futuro di Alitalia. Il 31 ottobre scade il termine per la cessione dell’azienda, ma non c’è ancora una soluzione ben definita. I contatti con aziende del settore - cinesi, americane ed europee - continuano, così come proseguono gli
La Stampa
10 ott 2018 – Il progetto del ministro Di Maio: convertire in azioni una parte del prestito ponte e cercare il resto del capitale sul mercato. Sindacati in pressing su Fondo di solidarietà e cassa
Lettera43
10 ott 2018 – Il vicepremier prevede l'ingresso dello Stato nel capitale e l'intervento di soci privati. "Non abbiamo alcun interesse allo
La Repubblica
9 ott 2018 – La Commissaria Vestager: "Non ho indicazioni sul piano, il caso è
La Repubblica
10 ott 2018 – Paolo Stefanato L'Antitrust: «Faro sul prestito». Riggio (Enac) attacca: «Nazionalizzare è inutile» I fronti sui quali si gioca il futuro di Alitalia sono vari e diversi tra loro. Tra le prossime scadenze, quella della gara per proposte d'acquisto vincolanti (31 ottobre) e quella legata alla
Il Giornale
10 ott 2018 – Il ministro del Lavoro apre all’ipotesi di una conversione in equity di una parte dei 900 milioni di finanziamento elargiti dallo Stato. Significherebbe il Tesoro azionista della compagnia. Fonti vicine al dossier la ritengono impraticabile: «La Ue la
Corriere della Sera
9 ott 2018 – "Cinesi, arabi, non importa il paese", qualunque operatore aereo va bene per Alitalia, purché rivesta il ruolo di partner industriale e sia "del mestiere", mettendo a frutto "il buon lavoro fatto
Teleborsa
9 ott 2018 – – “Cinesi, arabi, non importa il paese”, qualunque operatore aereo va bene per Alitalia, purché rivesta il ruolo di partner industriale e sia “del mestiere”, mettendo a frutto “il buon lavoro fatto dai Commissari”. Lo ha affermato il Presidente dell’ENAC, Vito Riggio, a margine della presentazione
QuiFinanza
page 1